Edge Computing, la fine del cloud?

edge computing

Edge Computing, ovvero l’ennesima tecnologia che entra in gioco e fa discutere molto di sé. Qualcuno prevede addirittura che decreterà presto la fine del cloud computing, qualcun altro, più prudentemente, si limita a spiegare che serve a decentralizzare la nuvola, liberando certe applicazioni time-sensitive dalla dipendenza con i data Center remoti, apportando però le stesse capacità tramite l’uso di risorse di Computing locali.

Cos’e e come funziona l’ Edge Computing

Un’architettura di Edge Compiuting si presenta come un’architettura ID distribuita e decentralizzata. E la sua definizione è la seguente:

L’Edge Computing può essere definito come una risorsa di Information and Communication Technology che è posizionata e attivata in prossimità dell’utente finale o, come ad esempio nel caso dell’Internet of Things, vicino alla fonte di dati.

Quando si usa

Il caso d’uso tipico è quello dei dispositivi e delle implementazioni IoT (internet of things), che spesso devono fronteggiare problemi di mancanza di banda e latenza e non sono indirizzabili attraverso il modello Cloud convenzionale. In questo caso l’Edge Computing è in grado di ridurre la mole di dati da inviare nel cloud ed elaborare i dati critici nel punto di origine. Tutto questo tramite uno smart device oppure inviandoli ad un server intermedio localizzato in prossimità.

Volendo utilizzare termini più semplici…

Sensori, sistemi industriali, telecamere, POS, smart meter per elettricità, gas acqua sono tutti dispositivi ai margini della rete (Edge).
A conti fatti Internet sta diventando sempre più “Outernet”, a suon di App mobili, realtà aumentata, geotagging, applicazioni context- aware, algoritmi di riconoscimento facciale.

Tutto questo perché le informazioni vanno elaborate in tempo reale, o in near-real-time. Ed è impossibile pensare che ciascuno di questi Edge device possa sempre contare su un canale stabile di connessione e comunicazione dati costante con il cloud.

Insomma l’Edge Computing è uno dei trend tecnologici strategici, ma per sapere se decreterà davvero la fine del cloud, dobbiamo ancora attendere.

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *